Start Planning
Italia

Giorni festivi 2017

Al momento abbiamo un elenco dei giorni festivi per il 2017. Scorrere in basso per vederlo.

DataGiornoGiorno festivo
1 gennaioDomenicaCapodanno
6 gennaioVenerdìEpifania
16 aprileDomenicaPasqua
17 aprileLunedìPasquetta
25 aprileMartedìFesta della Liberazione
1 maggioLunedìFesta dei lavoratori
2 giugnoVenerdìFesta della Repubblica
15 agostoMartedìFerragosto
1 novembreMercoledìTutti i santi
8 dicembreVenerdìImmacolata Concezione
25 dicembreLunedìNatale
26 dicembreMartedìSanto Stefano

I giorni festivi in Italia sono determinati principalmente da due Atti del parlamento così come dai contratti collettivi e individuali per i dipendenti. L’Atto 260/1949 e l’Atto 50/1954 crearono quattro giorni festivi nazionali e 11 altre festività.

Le leggi sul lavoro in Italia richiedono che tutti i datori di lavori forniscano ai propri dipendenti un giorno libero pagato per le festività riconosciute a livello nazionale. Se il dipendente deve lavorare durante una festività nazionale, dovrà ricevere un paga pari al doppio del salario attuale per ogni ora che lavorerà in tal data.

L’Italia celebra inoltre delle festività regionali. Ogni città principale in Italia chiude per il giorno del santo patrono. Si tratta di festività riconosciute a livello nazionale in queste zone e ai datori di lavoro è richiesto di fornire un giorno pagato libero in queste date. Le città più piccole generalmente celebrano il giorno del santo patrono della città vicina più grande.

Molte attività commerciali inoltre riconoscono le date delle “vigilie” per certe festività. Queste attività commerciali, banche e uffici governativi spesso chiudono alle 13:00 alla vigilia delle principali festività. Ciò non è richiesto per legge ma è tradizione. I datori di lavoro non devono fornire paga aggiuntive per le ore in cui non si lavora durante la celebrazione delle vigilie.

Le misure di austerity intraprese negli anni recenti hanno causato un cambio di opinione a livello governativo sullo spostare le festività che cadono di domenica al lunedì seguente. La legge, tuttavia, non è stata modificata ufficialmente e il governo continua ad avere il diritto di spostare una festività al giorno feriale seguente successivo se sceglie di farlo.